• IA Summit 2016

    11–12Novembre2016Roma

COS'È

Summit X - Lasciare il segno

- Novembre 2016, Roma

Due giornate tra formazione e immaginazione. L'evento dell'anno per studenti, professionisti, aziende e tutti coloro che operano nel campo dell'architettura dell'informazione e dell'user experience design.
Siamo al decimo Summit, il Summit x, ed è un buon momento per riflettere su quanto è stato fatto finora e cosa vogliamo progettare per il futuro.

Il tema

Progettare prodotti, servizi o sistemi complessi significa lasciare un segno. Un segno che può avere un impatto memorabile o trascurabile sul mondo, sul mercato, sulla comunità di pratica o su te stesso. Dove c’è un impatto c’è anche un cambiamento, frutto di scelte progettuali e partecipative, come quelle che hanno accompagnato Architecta in questi dieci anni.

La conferenza

Il 12 novembre avremo tanti ospiti d'eccezione per parlare di come si passa dall'ascolto alla progettazione. Stiamo ancora rifinendo il programma. Stay tuned!

I workshop

L'11 novembre è la giornata dei workshop formativi: alcuni di mezza giornata, divisi in livelli base/avanzato, altri di 6 ore. Un paio di workshop saranno in inglese, con docenti speciali. Che tu sia un neofita o un professionista senior, stiamo lavorando per soddisfare le esigenze di tutti.

Speaker

Ecco i nostri speaker.

Stiamo lavorando al programma, per offrirvi una giornata ricca di spunti, casi di studio, visioni. Un mix di persone straordinarie che ci racconteranno in quanti modi un progettista può lasciare un segno.

Abby Covert

Architetto dell'informazione

Abby Covert è un'architetto dell'informazione freelance. Si è specializzata in processi collaborativi di generazione di architetture informaive e nell'insegnamento di queste cose alle persone con cui lavora.
Scrive e partecipa a conferenze con lo pseudonimo Abby the IA: il suo contributo è focalizzato sul condividere i contenuti dell'architettura dell'informazione con tutta la comunità di pratica che lavora con il design e la tecnologia.
È l'autrice di “How to Make Sense of Any Mess”, un libro che parla dell'architetttura dell'informazione per tutti.


Jorge Arango

Architetto dell'Informazione presso Futuredraft

Jorge Arango è un architetto dell'informazione con 20 anni di esperienza nella progettazione di prodotti e servizi digitali. È partner di Futuredraft, l'agenzia di experience design che risolve problemi complessi usando processi di co-creazione e co-progettazione.
È uno dei co-autori del libro Architettura dell'informazione per il web e oltre, la quarta edizione del celebre Orso Polare edito da O'Reilly.
Jorge è un punto di riferimento della comunità di pratica UX nel mondo, ed è stato presidente e direttore dell'Information Architecture Institute.


Annamaria Testa

Scrittrice, docente universitaria, consulente

Annamaria Testa si occupa di comunicazione e di creatività. Alla professione di consulente per le imprese affianca una intensa attività di scrittura come blogger e saggista e oltre vent’anni di docenza universitaria. È autrice di un libro di racconti, Leggere e amare (Feltrinelli, 1993), e di diversi saggi su creatività e comunicazione: La parola immaginata (Pratiche, 1988, edizione aggiornata nel 2000), Farsi capire (Rizzoli, 2000, edizione aggiornata nel 2009), La pubblicità (Il Mulino, 2003, edizione aggiornata nel 2007), Le vie del senso (Carocci, 2004),

Andrea Resmini

Professore, autore, architetto dell'informazione

Professore, architetto (dell'informazione), autore riflessivo, lettore compulsivo, pianista a tempo perso, videogamer. Su Twitter @resmini.

Jason Ulazsek

Experience designer, imprenditore, fondatore di UXforGood

Jason Ulaszek is the founder and principal of Inzovu, an international design agency founded to tackle and solve social problems through design.He is also a founder and director of UX for Good, an award-winning social venture that leverages experience design to solve social challenges.

Katy Arnold

Head of User Research e Design a The Home Office UK

A key figure in the transformation of the UK government's digital delivery, Katy is building a user centred design team at the Home Office to capture user insight and design better services for citizens. She enjoys evangelising and embedding user needs into key decision-making throughout the Home Office.

Clementina Gentile

UX Designer a Namahn

Clementina fa parte del team multidisciplinare di designers a Namahn, un’agenzia di design con sede a Bruxelles. I progetti che la vedono impegnata variano per tipologia e ambito: da applicazioni e siti commerciali a software professionali, fino ad arrivare a servizi e toolkit per il Policy-lab della Commissione Europea. Clementina é stata coordinatrice regionale del World IA Day 2016 e ha partecipato come relatrice a diverse conferenze quali EuroIA ad Amsterdam e Design & System Thinking a Toronto.

Miguel Neiva

Graphic Designer, imprenditore sociale

Miguel Neiva is a Designer in Visual Communication, with a Master Degree in Design and Marketing, and also a social entrepreneur – Ashoka Fellow. He is the creator of ColorADD. Color identification system for colorblind people, a pioneer, universal and inclusive code which allows the inclusion of about 350 million people around the world.

Guido Saraceni

Docente universitario, scrittore

Guido Saraceni è laureato cum laude in Giurisprudenza, Dottore di Ricerca in Filosofia del Diritto, è Professore Associato di Filosofia del Diritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Teramo, dove insegna Informatica Giuridica e Filosofia del Diritto. Già Direttore del Master in Sicurezza Informatica, ha al suo attivo più di settanta pubblicazioni di carattere filosofico e informatico. Esperto in messaggi virali, cura uno dei blog più seguiti in Italia.

Antonella Turchetti

UX Designer e Design Thinker per noocleoo

User Experience & Service Designer freelance, nel 2013 Antonella Turchetti ha co-fondato con un gruppo di colleghi e amici, noocleo, un’associazione di professionisti del mondo ICT che aiuta le aziende a realizzare i propri progetti digitali. Da allora è responsabile dell’area di Experience Design.

Claudio Celeghin

Responsabile web e comunicazione per AGID

La formazione Architecta

Workshop

Tutti i workshop si svolgeranno venerdì 11 novembre 2016: la sede verrà comunicata più avanti ed è possibile che sia diversa a seconda sei workshop. Puoi scegliere se partecipare a due tra i workshop base di tre ore ciascuno (uno al mattino e uno al pomeriggio) oppure a uno dei due speciali workshop di 6 ore, che durano l'intera giornata.

  • Information Architecture for Everybody

    Tenuto da: Abby Covert

    No matter what your job or mission in life: if you are working with other people you are dealing with information architecture. Information Architecture is the way that we arrange the parts of something to make it understandable. Whether it is determining the labels for your products and services or creating navigational systems to help users move through a complex ecosystem of marketing channels, everybody architects information.
    The concepts one has to understand to practice information architecture thoughtfully are not hard to learn or based on expensive tools. In fact they are tools and concepts we at the Information Architecture Institute think everybody should know. This workshop is meant to introduce the concepts of IA and give you confidence in practicing IA yourself.

    249 euro | 149 euro per i Soci Architecta

  • WS2 FULLDAY | 10:00 - 17:00 | in Italiano

    Architettare la comunicazione

    Tenuto da: Federico Badaloni

    Questo laboratorio è basato sul metodo della Progettazione Funzionale. Nel corso della giornata si lavorerà sulla fase centrale di un progetto: quella che parte dai risultati della ricerca etnografica e arriva fino alla progettazione dei wireframes. Si affronteranno i temi legati alla definizione della tassonomia, degli algoritmi di estrazione e correlazione automatica delle informazioni, dei flussi di produzione dei contenuti.
    IL laboratorio non ha una natura tecnica, ma è tuttavia destinato a persone che abbiano già un'esperienza di base come user experience designer. E' richiesta infatti una conoscenza generale del processo di progettazione di un sito o di un'applicazione (verranno date per acquisite le fasi di impostazione iniziale, analisi dell'as-is, ricerca etnografica, test sugli utenti e delivery). Sarà necessario sapere come è fatto undatabase, avere nozioni di base di programmazione, di semantica, di SEO e di grafica.

    249 euro | 149 euro per i Soci Architecta

WORKSHOP BREVI - MATTINA

  • Selling the Value of Design

    Tenuto da: Jason Ulaszek

    In today's business environment, user experience (UX) design is taking centerstage. Enlisting a UX approach to help address business challenges is helping to understand customers' needs, identify new business opportunities, develop innovative experiences and transform business culture. But many organizations, perhaps even your own, still struggle with truly adopting and investing in UX practices with regularity.
    In this workshop you will learn to:

    • Communicate the importance and value of UX
    • Identify common struggles for UX adoption
    • Prove a return on investment (ROI) of UX related projects
    • Assess business culture and navigate it for maximum impact
    • Develop a project approach that builds advocacy, team chemistry and long term success
    • By the end of the workshop you will be ready to harness the value of UX to address your organization’s business challenges and begin building towards wider scale UX adoption and investment.
    Requirements (what do people need to know):
    Need a basic understanding for their organization, its business functions and stakeholders
    Basic-to-Intermediate level of design expertise

    249 euro | 149 euro per i Soci Architecta

  • Chinaglia, l'amaro benedettino e la felicità. Classificare per costruire senso

    Tenuto da: Luca Rosati

    Liste, liste, liste. Nella nostra vita quotidiana, anche senza rendercene conto, utilizziamo costantemente liste e altre forme di classificazione per dare forma al mondo. Classificazioni fatte da altri o classificazioni create da noi stessi: l’elenco delle cose da fare, la lista dei prodotti in cataloghi e scaffali, le voci dei menu digitali o cartacei. La classificazione è inscindibile dalla stessa attività di pensiero. Essa costituisce la base di ogni forma di organizzazione e costruzione di senso, e quindi inevitabilmente anche dell’architettura dell’informazione. Ma in base a quale criterio collocare certi item insieme? Come scegliere fra possibili alternative? E come valutare se questa organizzazione è efficace? Il workshop risponde a queste domande esplorando i principali modelli di classificazione, i metodi per ottenerli e quando sia più conveniente usare l’uno o l’altro modello. Il tutto avverrà attraverso laboratori pratici in cui lavoreremo a gruppi privilegiando l’apprendere facendo (niente presentazioni frontali).

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

  • Digital storytelling - Dati, Informazioni & Narrative su canali digitali

    Tenuto da: Davide Berardino

    Workshop operativo di 3 ore su come comunicare informazioni su diversi canali digitali adattandole al pubblico e all'utilizzo specifico. I partecipanti impareranno a raccontare la stessa storia in modo diverso a seconda del canale di accesso alle informazioni da parte degli utenti. Il corso è ideale per comunicatori, marketers, analisti, giornalisti, editor, docenti e designer.
    I partecipanti impareranno a identificare i canali di accesso alle informazioni e le best practice per attirare l'attenzione raccontare storie in modo efficace.
    Sarà necessario portare il proprio laptop e avere un buono spirito di apprendimento rapido, anche su discorsi tecnici

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

  • Architetture molecolari per tipi bananas

    Tenuto da: Maria Cristina Lavazza

    I progetti informativi sono sempre più complessi e ricchi di informazioni. Gestire il caos non è facile, sapere da dove partire è già un vantaggio a nostro favore. Il workshop insegna come progettare in maniera rapida architetture complesse attraverso un approccio tra Lean UX e metodo Agile: lavoreremo in maniera guidata molecolarizzando e prioritarizzando la nostra IA tra scenari, bisogni e proto personas. È un workshop molto pratico, non tecnico che insegna a progettare per step sui bisogni reali.

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

WORKSHOP BREVI - POMERIGGIO

  • From Strategy to Structure (and Back Again)

    Tenuto da: Jorge Arango

    As a designer of information environments, you need to be able to think beyond the user interface to the underlying structures which bring order and coherence to the products and services your users will interact with. This hands-on workshop re-considers the fundamentals of IA in light of our new multi-channel reality. We will focus on the role of conceptual modeling in the design process, and how modeling can serve as the bridge between your organization's strategy and the structures that get built. It's open for anybody who has at least some experience designing information-rich products or services.

    149 euro | 89 euro per i Soci Architecta

  • La grammatica della user experience

    Tenuto da: Stefano Bussolon

    Lavorando ad un’applicazione di internet banking, mi sono reso conto di aver strutturato l’architettura informativa in base ad una regola grammaticale: da una parte i sostantivi (i rapporti bancari dell’utente: conti, carte, finanziamenti), dall’altra le azioni, ovvero una lista di verbi nominalizzati (pagamenti-pagare, investimenti-investire).
    L’idea di una grammatica della user experience si basa su alcune ipotesi:

    • questo princìpio può essere generalizzato ad altri contesti
    • è possibile identificare delle regole, in una grammatica della user experience
    • questo approccio può aiutare i designer a tradurre i risultati della ricerca nella definizione di ontologie, tassonomie e strutture informative

    Il workshop avrà una componente teorica, una componente metodologica ed una componente pratica.
    Nella parte teorica verranno brevemente introdotti i concetti di grammatica, nelle tre accezioni: classica, formale, cognitiva; verrà inoltre illustrata la differenza fra categorizzazione tassonomica e tematica.
    Nella parte metodologica verrà introdotta la grammatica, ovvero l’insieme di regole per tradurre il materiale emerso dalle interviste con gli utenti nei concetti e nel dominio informativo e funzionale.
    Gli esercizi saranno finalizzati ad applicare la metodologia.
    Requisiti: Discreta conoscenza delle metodologie ux-ucd-ia.

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

  • Microinteractions

    Tenuto da: Mino Parisi, Miluska Ojeda e Francesco Vetica

    Ogni giorno utilizziamo prodotti digitali che vengono sviluppati e pensati partendo dalle persone, che integrano differenti tipologie di azioni sempre più semplici, intuitive ed immediate. In questo workshop andremmo ad esplorare il mondo delle micro-interazioni, dall’analisi iniziale sino alla prototipazione ad alta definizione di questi elementi che non solo costituiscono la personalità dei prodotti digitali (siti web, app, ecc…) ma che influenzano i gesti della nostra vita quotidiana.
    Il workshop prevede una conoscenza di base della User Experience Design e in particolare di Interaction Design. Successivamente all'iscrizione sarà inviato ai partecipanti un web form per indicarci i software che utilizzano per la prototipazione rapida e ad "alta fedeltà".

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

  • Shaken, not stirred: definire la UX strategy in progetti complessi

    Tenuto da: Maria Cristina Lavazza

    La strategia nella UX è come il Martini di James Bond: se mescolato, e non shakerato, rischia di essere un pessimo drink. Nello UX design la strategia ci aiuta a definire e calcolare come raggiungere gli obiettivi stabiliti insieme al cliente. Scegliere e definire il funzionamento di un servizio o il processo omnichannel di un’organizzazione è un mix di strategia e tattica. Nel workshop, supportati da strumenti di facilitazione, impareremo a stabilire la corretta strategia UX da offrire al cliente tenendo conto di tutte le variabili che un progetto complesso presenta.
    Un workshop per affrontare in maniera pratica, col supporto di strumenti di semplificazione, le scelte strategiche e tattiche di progetti guidati dalla UX.

    49 euro | 19 euro per i Soci Architecta

Programma

Venerdì 11 Novembre 2016 - Workshop

I workshop si svolgono a Roma in sedi diverse: tutti gli iscritti riceveranno dettagli via mail

I biglietti per tutti i workshop sono in vendita sul sito di Architecta

WS 6 ORE

WS 3 ORE

SALA 1

Workshop Fullday

Abby Covert
Information Architecture for Everybody (ENG)

SALA 2

Workshop Fullday

Federico Badaloni
Architettare la comunicazione

SALA 3

Workshop mattina

Jason Ulaszek
Selling the value of design (ENG)

SALA 4

Workshop mattina

Luca Rosati
Chinaglia, l’amaro benedettino e la felicità. Classificare per costruire senso

SALA 5

Workshop mattina

Davide Berardino
Digital storytelling – Dati, Informazioni & Narrative su canali digitali

SALA 6

Workshop mattina

Maria Cristina Lavazza
Architetture molecolari per tipi bananas

PRANZO

SALA 1

Workshop Fullday

Abby Covert
Information Architecture for Everybody (ENG)

SALA 2

Workshop Fullday

Federico Badaloni
Architettare la comunicazione

SALA 3

Workshop pomeriggio

Jorge Arango
From Strategy to Structure and back again (ENG)

SALA 4

Workshop pomeriggio

Stefano Bussolon
La grammatica della user experience

SALA 5

Workshop pomeriggio

Mino Parisi, Miluska Ojeda,Francesco Vetica
Microinteractions

SALA 6

Workshop pomeriggio

Maria Cristina Lavazza
Architetture molecolari per tipi bananas




Sabato 12 Novembre 2016 - Conferenza

Dall’ascolto alla progettazione | Percorsi di senso: contesti, persone, significati

Registrazioni

Saluti dal Board di Architecta

Il tema e il programma

PLENARIA

Clarity in Mark Making

Abby Covert Keynote d'apertura

Coffee break

SALA 1

Etica, politiche e poetiche del postdigitale (ENG)

Andrea Resmini

SALA 2

Progettare per il futuro: dall’internet delle cose all’internet del cibo

Antonella Turchetti

SALA 1

Tra dire e mostrare

Annamaria Testa

SALA 2

Changing public service delivery with user centred design (ENG)

Katy Arnold

PRANZO

SALA 1

An Undesigned World (ENG)

Jason Ulaszek

SALA 2

Design sistemico: implicazioni etiche e socio-comportamentali della progettazione e dell’architettura dell’informazione

Clementina Gentile

SALA 1

I messaggi virali. Appunti per una architettura della comunicazione digitale

Guido Saraceni

SALA 2

Symbols which include colors (ENG)

Miguel Neiva

Coffee break

PLENARIA

IA per la PA: le Linee Guida di design dei siti web della Pubblica Amministrazione e implicazioni per l’infoarchitettura

Claudio Celeghin/Antonio Pascalis |Lighting Talk

PLENARIA -

Ux Book Club Brescia - Percorsi di crescita

Sergio Venturetti/Luca Lamera |Lighting Talk

PLENARIA

Leaving a mark (ENG)

Jorge Arango |Keynote di chiusura

Saluti e ringraziamenti

Prossime iniziative, chiusura lavori

Five Minute Madness

Se avete sempre fatto i timidi, questa è la vostra opportunità

Sponsor

Vuoi sostenere il Summit?

Scopri tutte le opportunità nella call for sponsor

Il Summit è organizzato dall’Associazione di promozione sociale Architecta - Società Italiana di Architettura dell’Informazione.
L’Associazione non ha finalità di lucro e svolge attività culturale diretta a promuovere e a favorire la conoscenza dell’architettura dell’informazione (IA), dell’usabilità, della progettazione centrata sull’utente (UCD), dell’interazione uomo-macchina (HMI), della user experience (UX).
La comunità di pratica è molto vivace: per 365 giorni all'anno circa 1500 persone alimentano le discussioni professionali sui profili social dell’associazione (Twitter, Facebook, Linkedin, Tumblr, Instagram).

IA Summit è un evento nazionale a numero chiuso e quest’anno ospiterà più di 250 professionisti: l’appuntamento di Roma è l’occasione più attesa per fare networking professionale, e i nostri sostenitori possono scegliere tra un ampio range di servizi dedicati.

Guarda come è stato il Summit del 2015

Gold Sponsors

 

Silver Sponsors

 
Segui @ArchitectaIA

CONTATTI

Per partecipare al Summit

I biglietti di conferenza e workshop sono in vendita sul sito di Architecta


Sei socio Architecta? Puoi acquistare tutti i biglietti a prezzi superscontati! Non sei socio e vuoi diventarlo? Scopri quanto è semplice e entra nella community

Per maggiori informazioni

Se hai bisogno di informazioni specifiche sull'evento scrivici comodamente da qui

CONTATTI ASSOCIATIVI

Architecta, Società Italiana di Architettura dell’Informazione, è un’associazione senza scopo di lucro che sostiene e promuove coloro che nel loro lavoro progettano il modo in cui le persone e le informazioni interagiscono.

Info & Media: info@architecta.it